| | letto 5 volte |

Le mille bolle blu di Salvatore Rizzo. L’amore gay nella Sicilia degli anni ’60. Fino al 31 gennaio all’Accademia del Musical

All’accademia del Musical di Palermo a fine gennaio arriva Le mille bolle blu, lo spettacolo interpretato da Filippo Luna e scritto e diretto dal giornalista Salvatore Rizzo insieme Angela Mannino e Maria Elena Vittorietti. L’opera che nel nel 2010 ha ricevuto il premio dell’Associazione nazionale dei critici di teatro, racconta di una storia d’amore dolorosa che tra le righe di «Muore lentamente chi evita una passione» omaggia i versi della nota poesia del poeta Pablo Neruda. In una chiave tutta sociale, Rizzo reinterpreta il linguaggio amoroso percorrendo dieci storie di sentimenti omosessuali in Sicilia.

Protagonisti Nardino (Filippo Luna) un barbiere, ed Emanuele, un avvocato. Nella piccola bottega del coiffeur situata in un vecchio quartiere del capoluogo siciliano, i due giovani si innamorano. E si ameranno clandestinamente per oltre trent’anni, pur essendo mariti e padri di famiglia. Un monologo struggente rivela il grande amore, sottratto alle dicerie per proteggerlo. Nardino piange dinnanzi alla bara dell’ormai defunto per cancro, Emanuele. Le sue parole incorniciano emozioni reali e sentite, oltre ogni convenzione sociale.

Amore gay nella Sicilia degli anni 60’, raccontata al meglio da autorevolissime firme della critica italiana, come quella di Salvatore Rizzo. Lo spettacolo tornato più volte a Palermo, anche dopo il Pride nazionale del 2013 e riproposto nelle varie regioni d’Italia debutta dal 29 al 31 gennaio al Teatro dell’Accademia, nella sede dell’Accademia internazionale del Musical di via Dante 12.

Commenti chiusi