| | 333 views |

Incidente zona industriale, cordoglio e dolore

Messaggi di cordoglio e dolore dopo l’esplosione di una bombola d’ossigeno e la morte di un operaio di 28 anni nella zona industriale agrigentina, in territorio di Aragona.

Anche il presidente della Camera, Roberto Fico, è intervenuto dopo l’incidente nella zona industriale agrigentina, e ha scritto su twitter: “Morire sul lavoro è inaccettabile. Succede anche in quest’anno nuovo: dobbiamo ricordare che siamo davanti a una vera e propria piaga sociale da affrontare mettendo in testa i diritti e la sicurezza sul lavoro. Le mie condoglianze alla famiglia di Massimo Aliseo”. Massimo Aliseo, 28 anni, originario di Canicattì e residente ad Agrigento, lo scorso 18 dicembre ha festeggiato la nascita di una bambina, la seconda figlia, e il contratto di lavoro: il miglior modo per concludere l’anno 2018, in attesa poi dell’alba del 2019, che, invece, si è rivelata crudele e nefasta. In territorio di Aragona, lungo Viale delle Industrie, all’interno di un’impresa che si occupa di gas compressi e liquefatti con produzione, commercio e manutenzione soprattutto in ambito sanitario, la “Sapio Life”, Massimo Aliseo, a lavoro su una bombola d’ossigeno, è morto vittima di una esplosione. Sono da accertare le cause della deflagrazione fatale. Le indagini sono in corso anche avvalendosi di una squadra tecnica specialistica dei Carabinieri. Lo sventurato sarebbe stato intento a ricaricare una bombola quando, forse, il tappo a copertura, una valvola difettosa, è saltata, provocando lo schianto mortale. Anche altre tre persone sono state stordite dallo scoppio, che si è avvertito nettamente finanche ad alcune centinaia di metri di distanza, e sono state soccorse in stato di choc dal personale del 118. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco del Comando provinciale di Agrigento, i Carabinieri della Stazione di Aragona e la Polizia. A seguito di quanto di tragicamente accaduto esprimono cordoglio e dolore i sindacati di Cgil, Cisl e Uil, poi i parlamentari del Partito Democratico, Davide Faraone, segretario regionale, e Michele Catanzaro, deputato all’Assemblea Regionale, e poi la società Akragas calcio, che ricorda la militanza di Massimo Aliseo come tifoso e tra gli iscritti del gruppo “Sita Clan”, sempre a fianco della squadra biancazzurra.

Angelo Ruoppolo (Teleacras)

 

Commenti chiusi