| | letto 146 volte |

Inaugurazione nuova sede accademia di belle arti

L’Artista Lorenzo Lo Vermi, 56 anni, originario di Canicattì (dove torna più volte ogni anno) ma residente, da decenni, per lavoro, a Venaria Reale (To), sarà insignito della Laurea “honoris causa” in Arti Visive e Discipline dello Spettacolo, titolo che gli verrà conferito dall’Accademia di Belle Arti “Michelangelo” di Agrigento, prima ed unica istituzione universitaria d’alta formazione artistica nel nostro territorio, nel corso della manifestazione dedicata all’inaugurazione dell’Anno Accademico 2016 / 17 e della nuova, amplissima, splendida Sede dell’Accademia stessa (già popolare, “storica” ubicazione di Scuole elementari, comunicante con l’ex Collegio dei Filippini, ma con ingresso laterale ed autonomo nell’adiacente Discesa Bac Bac, n. 7).
L’evento si terrà proprio nella splendida “location” monumentale dell’Ex Collegio dei Filippini, Via Atenea n. 270, e si aprirà, alle 16. 30 di venerdì 4 novembre, proprio con una grande Mostra personale di Lo Vermi, presentata dal Prof. Nuccio Mula, Docente universitario in detta Accademia e Critico internazionale d’Arte.
L’esposizione raccoglierà una ventina di opere pittoriche, di considerevole formato e tutte straordinarie per le particolarissime tecniche d’esecuzione che, nel tempo, hanno dato notorietà e prestigio internazionale al Maestro Lo Vermi, considerato, e non da ora, fra i maggiori esponenti dell’Iperrealismo contemporaneo, ragion per cui l’Accademia “Michelangelo” ha ritenuto doveroso premiare questa illustre personalità con il più prestigioso dei riconoscimenti, appunto la Laurea “honoris causa”, fino ad oggi conferita dall’Accademia solo a due altri Maestri d’alto valore e chiara fama, Pier Domenico Magri e Giampiero Poggiali Berlinghieri.
Il predetto titolo accademico verrà ufficialmente consegnato al Maestro Lorenzo Lo Vermi dal Fondatore e Direttore dell’Accademia di Belle Arti “Michelangelo”,l’Artista e Docente universitario Prof. Alfredo Prado. La Mostra, visitabile ogni giorno, resterà aperta fino al 30 Novembre 2016.

20161031-213631.jpg

Commenti chiusi