| | letto 46 volte |

Immigrazione e accoglienza, Comune Agrigento cita Regione

Il Comune di Agrigento, con apposita delibera della Giunta, ha avviato un’azione legale contro la Presidente della Regione e l’ Assessorato alle Politiche sociali per il recupero delle somme pagate come integrazione economica delle rette di ricovero dei minori stranieri non accompagnati, giunti ad Agrigento, nel 2014. Nello stesso anno 2014, per ogni minore straniero non accompagnato giunto ad Agrigento, il Comune ha pagato ai gestori dei centri di accoglienza la retta mensile di 2 mila e 374 euro per il primo semestre, e di 2 mila e 417 euro per il secondo semestre, per un totale complessivo di 271 mila e 290 euro. Ancora nel 2014, la Prefettura ha trasferito al Comune di Agrigento 45 euro per ciascun migrante al giorno. La Regione invece non ha pagato la sua quota, e così anche nel 2015. Peraltro, nel frattempo, sono insorti dei contenziosi tra gli stessi Centri d’accoglienza e il Comune a causa dei mancati pagamenti, a pregiudizio delle casse del Comune.

Tags: ,

Lascia un commento