| | letto 483 volte |

Il Movimento 5 stelle propone ma nella maggioranza “mancu cu mutu ni vonnu”


Tra i banchi una sparuta maggioranza, ieri in Consiglio comunale, faceva ostruzionismo alla Città.
Alcune proposte del Movimento 5 stelle sono arrivate in aula dopo 3 mesi e 10 giorni dalla presentazione, altre non sono ancora nemmeno mai arrivate.
Alla Presidente, che adduceva la scusa che erano in ODG a metà marzo (appena 2 mesi dopo la presentazione), ricordiamo che nessuno le vieta di calendarizzare sedute più ravvicinate.
E’ anzi suo DOVERE, con l’ufficio di Presidenza/maggioranza, organizzare al meglio i lavori del civico consesso per dare risposte alle esigenze della Città e dei Cittadini.
La Consigliera Carlisi ha dato la possibilità al Consiglio di porre rimedio alla DISorganizzazione dell’ingresso dei bus turistici in città per i quali, sul sito comunale, è perfino pubblicata la delibera errata con tariffe nettamente inferiori a quelle sancite dal Consiglio nel 2014.
La maggioranza, attraverso le parole della presidente e del capogruppo firettiano, ha ribadito che si era pochi in aula, che si dovevano discutere altri importanti punti, cioè i debiti fuori bilancio, e che c’era una commissione che stava modificando il regolamento che, però, il M5S non chiedeva di modificare con la mozione presentata. La “longa manus” firettiana ha, infine, tagliato corto dicendo che era un argomento troppo complicato per parlarne in aula.
Si è anche rischiato di non parlarne proprio visto che avevano considerato il punto chiuso per passare immediatamente ai debiti fuori bilancio, che si confermano uno dei pochi motivi per cui si convocano le sedute consiliari. Insomma, si ci riunisce prevalentemente per tasse o somme da far pagare ai cittadini.
Queste sono le proposte che la MAGGIORANZA non ha voluto FIRMARE riguardanti la tassa sui BUS:
- richiedere al Parco la ristrutturazione delle strutture danneggiate all’interno del parcheggio Cugno Vela, che deteneva in affidamento;
- ritirare la DD 2002 del 3/10/2016 che obbliga al pagamento della tassa di stazionamento dei bus turistici SOLO tramite bonifico bancario e bollettino postale con ricevuta inviata ALMENO DUE GIORNI prima dell’ingresso in città;
- procedere a creare un check point fisico nel parcheggio di Cugno Vela e/o area ex Saiseb con gestione comunale o affidato a terzi mediante gara;
Queste sono le proposte che la MAGGIORANZA non ha voluto FIRMARE riguardanti il randagismo per cui sono disponibili finanziamenti regionali:
progettare un ampliamento del rifugio sanitario al fine di farlo diventare un canile municipale da gestire con Comuni limitrofi o in convenzione con associazioni;
- prevedere aree di sgambamento cani, come indica la legge e che esistono in tutte le città;
- indire una manifestazione di interesse circa la creazione di un cimitero per animali d’affezione;
Le proposte saranno formalizzate ora dal Movimento 5 stelle e con i Consiglieri dell’opposizione che sono i protagonisti civici non graditi da un’amministrazione che non si presenta in aula e quando lo fa volta le spalle (anche fisicamente) a chi parla, facendo percepire la precisa volontà di non tenere conto di chi non la compiace.
Il Movimento 5 stelle Agrigento se ne frega delle spallucce sindacali e sottoporrà all’assemblea tutti gli atti utili e disattesi (in atto o in potenza) da questa amministrazione per tutelare gli interessi cittadini.

Tags:

2 Risposte per “Il Movimento 5 stelle propone ma nella maggioranza “mancu cu mutu ni vonnu””

  1. roberto vasile scrive:

    Fate pena!..fate solo danni alla Comunità!..

Commenti chiusi