| | letto 2.480 volte |

Ida, Ida…

20170426-133308.jpg

Anche stamattina a Porto Empedocle l’ennesima protesta dei dipendenti comunali i quali, come è noto, devono incassare ancora due stipendi arretrati.

Così come è noto che la sindaca di Porto Empedocle, prof.ssa Ida Carmina, è riuscita a compiere un miracolo per quello che, invece, è un sacrosanto diritto del lavoratore. Ha pagato uno dei tre stipendi arretrati e si è scatenata sui social pretendendo le scuse, i complimenti e tante congratulazioni dall’universo mondo, soprattutto da iene e sciacalli e dai delinquenti (questo lo abbiamo aggiunto noi, tanto lei lo pensa sicuramente) che hanno creato il clamore mediatico.

Stiamo parlando di un fatto assolutamente normale, naturale, legittimo che la sindaca Carmina vuol far diventare surreale, miracoloso, fantascientifico. Ricordiamolo ancora una volta, stiamo parlando del pagamento degli stipendi ai dipendenti comunali.

La Carmina ha parlato e criticato iene e sciacalli, pretendendo i ringraziamenti, come se il pagamento di una mensilità corrispondesse all’arrivo di un bonifico statale o europeo di 1 milione di euro. Ma cosa pretende? Ma davvero la prof.ssa Carmina è così in palla totale? Per un diritto sacrosanto si pretendono ringraziamenti e congratulazioni come se fossimo ad un matrimonio? E stiamo parlando di gente che da oltre un mese un giorno si e due no, protesta sotto i locali del Municipio perché non può mangiare! Quando lei, la sindaca, prende lo stipendio c’è forse qualcuno che pretende i ringraziamenti? Allucinante!

C’è di più, molto di più. Nella sua sfuriata sui social ad un certo punto scrive: “Gli Enti (Enti maiuscolo, Ida…) in dissesto hanno le mani legate per via di impedimenti legislativi…”

Possiamo sottacere, noi delinquenti operatori della comunicazione, corrotta, figlia dei poteri forti, della vecchia politica e così via dicendo, che sono mesi che “abbanniamu” in tutte le salse alla sindaca che il dissesto avrebbe provocato anche questi scompensi. Abbiamo parlato con i muri? E quell’applauso scrosciante, quella sera, in aula, quando si decise e venne proclamata la morte di Porto Empedocle con il dissesto, chi c’era a battere le mani? Ci vuole davvero faccia tosta!

Anche oggi, ovviamente, visto che gli impiegati non possono mangiare, sit in di protesta sotto il Comune degli impiegati accompagnati dalla infaticabile Floriana Russo Introito, responsabile della Cisl Funzione Pubblica che oltre alla presentazione di un volantino ha dichiarato:” Abbiamo anche oggi riscontrato la partecipazione dei lavoratori del Comune di Porto Empedocle al volantinaggio previsto nella principale via del paese. Anche in questo caso nessuna imposizione, solo partecipazione spontanea. Nessuno può imporre ai lavoratori né di scioperare e tanto meno di manifestare  lo sdegno e il disagio determinato da una situazione che non accenna a cambiare. Le organizzazioni sindacali hanno, fino ad oggi, messo al corrente i lavoratori sullo stato dell’arte e sulle azioni da mettere in campo per la richiesta della regolarità retributiva. La nostra è una legittima richiesta di aiuto – continua la Russo Introito -, è un lecito grido d’allarme, è un invito a portare avanti delle azioni politiche che siano in grado di far fronte ad una situazione di emergenza straordinaria, oltre la situazione di dissesto.

Una mensilità è appena bastevole per far fronte a debiti pregressi, esposizioni bancarie e prestiti nei confronti di amici e parenti più vicini, per nulla bastevole a  sopravvivere. Di questo, tutti insieme, i lavoratori hanno “ringraziato,” dopo più di un mese di protesta a cadenza settimanale.  Nessun annuncio, nessuna risposta alla richiesta  del legittimo pagamento delle spettanze dovute. Solo un laconico ” non è qui che dovete manifestare ma sotto il Palazzo della Regione”,  lasciato circolare dal Sindaco tra i lavoratori durante il suo veloce passaggio per entrare in Municipio”.

Si, avete letto bene. Il sindaco, Ida Carmina, che prima di infilarsi nel Comune che non amministra ha suggerito ai propri dipendenti di andare a m manifestare al Palazzo della Regione!!!

E magari la Ida, nella qualità di primo cittadino che ha il dovere di tutelare tutti i suoi impiegati, visto il caldo, va al mare per sfornare qualche selfie dalla Scala dei Turchi.

Roba davvero da turchi! E’ lei, caro sindaco, che deve incatenarsi dinnanzi al Palazzo della Regione per far falere un sacrosanto diritto ai suoi dipendenti!!!! Ma in quale mondo vive, Ida?

Perché non si rivolge ai suoi eroi, primo fra tutti Cancellieri (abbiamo un conticino aperto con questo signore) e gli altri deputati regionali e nazionali che in campagna elettorale hanno preso per il culo una intera cittadinanza? Dove sono, Ida, dove sono?

E tu, Ida dei presunti miracoli, vuoi che a protestare a Palermo ci vadano gli impiegati che non hanno nemmeno i soldi per la benzina?

Dai Ida, prova a vergognarti un po e abbi più rispetto per chi lavora seriamente.

N.B. Carissima Ida, una delle tue principali rovine sono alcuni sguazzavertuli che ti gironzolano accanto per avere un posticino in Giunta. E’ doveroso ricordarti che voi che siete i più puliti del mondo ed il resto è solo lerciume, che la sostituzione del nuovo assessore deve essere sobria, di persone sobrie e soprattutto di persone che non hanno subito alcuna denuncia, soprattutto se si tratta di denunce per diffamazione aggravata (e qualche “gastima” di troppo”).

Vedremo.

6 Risposte per “Ida, Ida…”

  1. Luigi Troja scrive:

    Gli insulti ai dipendenti comunali apparsi sul più famoso dei social network dovrebbero far riflettere molti …

  2. Giovanni scrive:

    Fate la corsa a chi arriva prima allo stipendio ma non capite che con questa amministrazione non ci sarà una via di uscita. Esprimo piena solidarietà a tutti quelli che lavorano e non vengono retribuiti, i dipendenti comunali, i dipendenti di villa betania, gli operatori ecologici e a tutta porto empedocle perché con questi signori ad amministrarci non abbiamo via d’uscita vista l’incapacità di cui sono dotati. Questi problemi non si risolvono stando nella casa comunale, ma andando a disturbare chi in campagna elettorale era di casa a Porto Empedocle…..o forse torneranno per le regionali prima e per le nazionali dopo?!

  3. francesco scrive:

    Scusa direttore, nel complimentarmi per la tua analisi, ti faccio notare o meglio ti suggerisco se non l’hai gia’ fatto di rileggerti le dichiarazioni della Carmina quando ha incontrato i lavoratori di Villa Betania.

    • Lelio Castaldo scrive:

      Assurde. Faccio finta di non averle lette. Perdonami.

      • francesco scrive:

        Ergo : i dipendenti comunali perche’ si lagnano quando c’e’ gente che non prende lo stipendio da 11 mesi??????. Leggetelo, incontro con i dipendenti di Villa Betania.

Commenti chiusi