| | letto 2.357 volte |

Giuseppe Arnone dal carcere: “Sono sconcertato del fatto che hanno affidato la mia indagine al PM Carlo Cinque, mio grande nemico”. Oggi alle 9,30 l’interrogatorio

20161114-142306.jpg

L’avvocato Giuseppe Arnone, attualmente recluso nel carcere di Petrusa di Agrigento, conoscerà il suo destino stamattina quando alle 9,30 verrà interrogato dal Giudice per le Udienze Preliminari dott. Franco Provenzano che deciderà se convalidare l’arresto oppure revocarlo e sulla richiesta di misure cautelari eventualmente avanzate dal Pubblico Ministero.

Sereno e combattivo come sempre, Arnone ha incontrato stamattina gli avvocati  Arnaldo Faro e Carmelita Danile. Ovviamente dinnanzi ai suoi difensori è apparso molto provato dall’esperienza carceraria ma questo non gli ha impedito di fornire ai suoi legali ulteriori ragguagli ritenuti esaustivi rispetto alla vicenda della transazione ed ha ribadito con forza la propria innocenza.

La direzione del carcere lo ha collocato nella cosiddetta “sezione transito” in una cella, da solo, in attesa dell’interrogatorio di domani.

Arnone ha dichiarato ai suoi avvocati di trovare allucinante e abnorme il provvedimento carcerario adottato contro di lui e si è detto “sconcertato” del fatto che l’indagine sia stata affidata ad un Pubblico Ministero, il dott. Carlo Cinque, “notoriamente in contrasto con la mia persona” – ha testualmente detto Giuseppe Arnone.

Intanto gli avvocati Faro e Danile hanno chiesto copia integrale del carteggio inerente le indagini svolte dalla polizia giudiziaria a carico di Arnone ai quali è stato consegnato nel pomeriggio di ieri.

“Studieremo il carteggio per tutta la notte – ha dichiarato l’avv. Arnaldo Faro – al fine di trovare elementi utili da portare domani nel corso dell’interrogatorio”.

5 Risposte per “Giuseppe Arnone dal carcere: “Sono sconcertato del fatto che hanno affidato la mia indagine al PM Carlo Cinque, mio grande nemico”. Oggi alle 9,30 l’interrogatorio”

  1. Arturo scrive:

    Ops… ho letto meglio. Tutto ok

  2. Arturo scrive:

    Come ha fatto a divulgare la sua dichiarazione dal carcere?

  3. x lagiustizia scrive:

    veramente nessuno potrà giudicarlo visto che ha attaccato tutta la magistratura e forze del ordine ad altri avrebbero messo le manetti subito . magari facciamogli scegliere chi lo deve giudicare cosi e tutto a posto quando uno e tranquillo e sereno e con la coscienza a posto può giudicarlo chiunque poi la giustizia farà il suo corso giusta ho sbagliata che sia come e stato x tutti

  4. rosario aversa scrive:

    oggi non c’erano gip disponibili?????

Commenti chiusi