| | letto 691 volte |

Gibilaro. Assessore Fontana?

20161130-134137.jpg

Gibilaro. Assessore Fontana?

“Assessore Fontana credo Lei abbia bisogno di ripassare le regole della buona Etica e della buona Morale in Politica, nonché quelle sul garbo personale e sul rispetto istituzionale dei ruoli politici – scrive in una nota Gibilaro – Non è tollerabile che un componente della Giunta stacchi la telefonata in faccia o si comporti in un modo così poco propenso al rispetto dei ruoli”.

“Già una volta in commissione aveva mostrato resistenza al confronto – continua la nota di Gerlando Gibilaro- sostenendo di non dover dare spiegazioni o rispondere ad alcuna domanda ponesse lo scrivente, dimenticando allora come oggi, il Suo ruolo e il ruolo di controllo, di indirizzo e di sindacato del consigliere comunale, nonché le funzioni referenti attribuite dallo Statuto e dal Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale alle Commissioni Consiliari Permanenti”.
Assessore Fontana, mi permetta quanto meno di esprime solidarietà alla collega Nuccia Palermo per il gesto ricevuto, mi permetta di ricordaLe che la collega Palermo è stata eletta dal Popolo Agrigentino, Lei, invero è stato nominato!

Sono due cose ben diverse.

Colgo,altresì l’occasione per ricordare prima a me stesso, poi agli Agrigentini e per ultimo a Lei, le deleghe Assessoriali – Ambiente, Acqua, Rifiuti, Quarti eri, Verde pubblico, Agricoltura, Politiche energetiche – che il Sindaco Firetto ha conferito alla Sua persona.

Agli Agrigentini, lascio il giudizio dei risultati raggiunti dal suo operato dalla data d’insediamento ad oggi.

Distinti Saluti

Il Consigliere

Gerlando Gibilaro

—————————–

Signor Sindaco, come Lei ben sa,per Legge,gli Agrigentini hanno per il tramite dei propri rappresentanti in Consiglio Comunale, il diritto di sapere che fine hanno fatto tutti gli atti di indirizzo che sono stati votati dall’Assise Cittadina.
Ad oggi,nonostante vari solleciti e reiterazioni tutto tace e continua a tacere.
Ad onor del vero e della completa intelligenza prendiamo atto che la richiesta inviata all’Ufficio di Presidenza, che, di seguito si riporta integralmente, ad oggi non ha sortito alcun effetto, anzi registriamo un silenzio assordante.
Considerato che il Popolo Agrigentino ha il diritto di sapere e conoscere l’esito degli atti di indirizzo,La invitiamo ancora una volta ad ottemperare come primo cittadino della Città di Agrigento agli obblighi sanciti dallo Statuto e dal Regolamento per il Funzionamento del Consiglio Comunale.
Al Presidente del Consiglio Comunale
Al Segretario del Comune di Agrigento
Agrigento lì 19.10.2016
Oggetto: Richiesta Intervento Assessorato Enti locali Regione Sicilia
Premesso che nell’esercizio delle funzioni di controllo e di sindacato che interessano l’attività dell’Ente e la collettività,lo scrivente consigliere comunale ha regolarmente protocollato presso codesto Ufficio di Presidenza richieste inerenti le relazione annuale sull’attività degli esperti nominati dal Sindaco ai sensi dell’art. 14 della L.R.7/92 s.m.i;Art.54 del Regolamento per il Funzionamento del Consiglio Comunale la verifica dell’attuazione degli atti di indirizzo approvati dal Consiglio da parte dell’Amministrazione pro tempore;
Premesso che con nota del 05.10.2016 che si riporta integralmente ha protocollato presso codesto ufficio di Presidenza – Richiesta sollecito inerente la relazione annuale sull’attività degli esperti nominati dal Sindaco e la verifica dell’attuazione degli atti di indirizzo approvati dal Consiglio da parte dell’Amministrazione pro tempore;
Considerate le attribuzioni e i compiti sanciti dallo Statuto del Comune di Agrigento e del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale all’Ufficio di Presidenza;
Considerate le funzioni di indirizzo e di controllo attribuiti al Consiglio Comunale dallo Statuto del Comune di Agrigento e dal Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale;
Considerato che ad oggi, nonostante le istanze/richieste regolarmente protocollate da mesi presso codesto ufficio di Presidenza relative alle relazione annuale sull’attività degli esperti nominati dal Sindaco ai sensi dell’art. 14 della L.R.7/92 s.m.i;Art.54 del Regolamento per il Funzionamento del Consiglio Comunale la verifica dell’attuazione degli atti di indirizzo approvati dal Consiglio da parte dell’Amministrazione pro tempore;
Considerato che ad oggi,nonostante vari solleciti, il Sindaco non ha ottemperato;
Con la presente si Chiede a codesto Ufficio di Presidenza di sollecitare il Sindaco affinché venga a relazionare in consiglio entro e non oltre giorni quindici (15) dalla ricezione del presente sollecito.
In caso contrario si chiede a codesto Ufficio di Presidenza di attivare tutte le procedure tecniche e amministrative presso gli organi competenti per la nomina di un Commissario ad acta.
Preso atto che ad oggi data di ricezione della presente le richieste di cui sopra non risultano evase da parte del Sindaco;
Preso atto che l’Ufficio di Presidenza in riferimento alle richieste – atti dovuti da parte dell’Amministrazione per legge e Statuto- di cui sopra non ha ricevuto nessuna notizia in merito;
Considerato che l’art. ART. 5 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale di Agrigento sancisce : “Il Presidente del Consiglio comunale, nel quadro delle attribuzioni previste dalla legge e dallo Statuto, rappresenta il Consiglio comunale e ne assicura il buon andamento, ispirandosi a criteri di imparzialità e valorizzandone le prerogative”.
Considerato quindi che le relazioni di cui sopra, cui è tenuto il Sindaco non sono pervenute in Consiglio;
Considerato che la richiesta di sollecito del 05.10.2016 non ha sortito effetti;
Pertanto alla luce dei fatti narrati in premessa,dello Statuto e del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale,lo scrivente Chiede a codesto Ufficio di Presidenza di attivarsi con cortese sollecitudine presso l’Assessorato agli Enti Locali per la Regione Sicilia per i dovuti adempimenti.
Certo e sicuro di un Vostro riscontro,l’occasione è gradita per augurare un proficuo e sereno lavoro.

Il Consigliere
Gerlando Gibilaro

————–

Tags: ,

8 Risposte per “Gibilaro. Assessore Fontana?”

  1. Gerlando Piparo scrive:

    Gibilaro purtroppo Agrigento ha quello che si merita……..cmq le rinnovo i complimenti per il suo modo di fare politica sempre puntuale preciso e senza peli sulla lingua.

  2. francesco scrive:

    Caro Gibilaro, si dice in gergo ” cu pratica cu zoppu si metti a zuppicari “. Il DISPREZZO delle regole istituzionali parte dall’alto dal REDENTORE che governa questa Citta’. Gli altrI si adeguano sapendo anche che non possono fare PEGGIO del capo.

  3. sandra scrive:

    non si è dimesso per la tragedia di maccalube figuriamoci

  4. indignata speciale scrive:

    fontana chi??????

    • Operatore ecologico scrive:

      Uno veramente simpatico e perbene e soprattutto che ne capisce assai di munnizza!!!!!! Complimenti a fioretto per la scelta degli assessori. Un capolavoro!!!! A casa ve ne dovete andare. Incapaci.

  5. philips scrive:

    Gibilaro, vada sempre avanti a punzecchiare questi signori che “nominar non oso”, lodevole la Sua azione, ma questi signori, che ormai sono i padroni della città, ritengono di non dover dare conto a nessuno delle loro azioni, si ritengono unti dal signore ( si capisce in minuscolo per non offendere quello vero) e nella loro tracotanza continueranno ad ignorare le richieste dei consiglieri anche perchè la cittadinanza deve restare massa amorfa e non deve sapere niente delle loro scelleratezze.

  6. Calogero scrive:

    Mah,che dire avete voluto questo sindaco e questi assessori ora teneteveli.

Lascia un commento