| | 263 views |

Franco Gangemi (Cgil) sulle parole del presidente Musumeci sui disabili: “Si vergogni!”

“Le parole del presidente della Regione Musumeci nel dibattito sulla finanziaria sui disabili gravi…”se non ci fossero i disabili gravissimi avremmo più soldi…” risuonano nell’aula sorda del parlamento siciliano.

Nessuno poteva immaginare che una figura di alto profilo istituzionale come quella del presidente della Regione, che ha giurato sulla Costituzione, potesse pronunciare parole così gravi ed offensive della dignità delle persone disabili, dei cittadini disabili.

Il messaggio contenuto nelle parole del presidente Musumeci è chiaro ed inequivocabile: incolpare le persone disabili di esserci, di esistere, di rivendicare diritti, di essere in troppi e di consumare risorse che altrimenti potrebbero essere impiegate per altre cose!

Ci chiediamo se effettivamente il presidente Musumeci sia il presidente di tutti i siciliani e se pensa che i disabili dell’Isola siano di serie B.

Il presidente dovrebbe vergognarsi!

Chieda scusa ai cittadini disabili e alle loro famiglie e ritiri subito le parole pronunciate; in caso contrario crediamo opportuno che Musumeci non sia degno di rappresentare il popolo siciliano che lo ha votato”.

Così si è pronunciato il responsabile dell’ufficio politiche per le disabilità della Cgil Franco Gangemi.

Commenti chiusi