| | 481 views |

Fontana, Hamel e la poltrona. Nuccia Palermo: Basta offendere la città. Vogliamo programma e date di attuazione

 

“E mentre veniamo a conoscenza che Fontana cede il passo ad Hamel, consegnando un assessorato tra i più delicati del comune di Agrigento in un momento storico particolare dovuto all’avvio della raccolta differenziata , diventa inaccettabile sentire la solita litania dal nuovo assessore.”
Queste le parole del Consigliere Comunale indipendente, Nuccia Palermo, che sottolinea l’amarezza nel vedere una conferenza stampa di avvicendamento, che già per le tempistiche risulta poco rispettosa dell’assise consiliare perchè svoltasi proprio durante un consiglio comunale, scarna di contenuti, di obiettivi e di programmazione.
“Ed iniziamo proprio male. La città cambi la sua mentalità , sostiene Hamel, dimenticando che il bon ton istituzionale avrebbe voluto che le prime parole, e quindi comunicazioni, fossero state dette in sede di consiglio comunale soprattutto per rispetto della Città e del consiglio eletto dalla Città”.
“Dopo due anni e mezzo di mandato – sottolinea Nuccia Palermo – è inconcepibile assistere ad un cambio di testimone senza la descrizione e calendarizzazione degli obiettivi che il nuovo assessore si prefigge di trattare e raggiungere”.
“Il Consiglio ha diritto di conoscere quali sono le strategie e le tabelle di marcia che il nuovo Assessore Nello Hamel intende portare avanti in tema di ambiente, acqua, verde pubblico, riqualificazione dei quartieri e rifiuti. – insiste il consigliere Palermo – Soprattutto, dopo le gravi vicende sentite nelle ultime ore, la città ha il diritto di sapere come l’amministrazione e nello specifico l’assessore di riferimento, nell’ormai persona di Nello Hamel, intende fronteggiare il gravoso problema dell’acqua, della depurazione e delle presunte inadempienze del gestore privato. Il problema c’è ma ora vorremmo le soluzioni”.
“Ricordo ad Hamel che non è la città a dover dimostrare un cambio di mentalità – tuona Nuccia Palermo – ma è la classe politica a dover dimostrare alla città di essere degna e capace di rappresentare ed amministrare i propri cittadini. Oggi più che mai contano fatti e idee chiare, dunque, chiedo di conoscere quali siano le priorità del nuovo assessore ma soprattutto rimango indignata nel vedere come, ancora una volta, il Sindaco Firetto ed a cascata la sua giunta, continui a trattare con indifferenza e poco riguardo istituzionale l’organo consiliare”.
“Sindaco Firetto – conclude Nuccia Palermo -Lei decanta tanto Agrigento2020 ma la cultura è la culla del cambiamento e non può e non deve divenire appannaggio di un sistema che finge un’ evoluzione inesistente perchè basato sul non rispetto della città stessa e dei suoi eletti .

 

2 Risposte per “Fontana, Hamel e la poltrona. Nuccia Palermo: Basta offendere la città. Vogliamo programma e date di attuazione”

  1. claudio santamaria ha detto:

    ogni tanto una buona notizia. non mancherai a nessuno caro fontana

  2. En Marche ha detto:

    Ecco perche’ HAMEL si e’ zittito per tutto questo tempo dopo che aveva iniziato all’attacco contro l’amministrazione. Siamo alle solite………….I MISTERI DELLA VITA.

Commenti chiusi