| | letto 52 volte |

“Firme 5 Stelle”, 10 indagati

A Palermo complessivamente sono state finora 400 circa le persone ascoltate in Questura e oltre 100 hanno disconosciuto la firma nell’ ambito dell’ inchiesta sulle presunte firme false apposte nella lista del Movimento 5 Stelle alle elezioni amministrative del 2012 a Palermo. Sono 10 gli indagati, e sabato inizieranno gli interrogatori ad opera del procuratore aggiunto Dino Petralia e della pubblico ministero Claudia Ferrari. Saranno ascoltati Samanta Busalacchi, Alice Pantaleone, i parlamentari Riccardo Nuti e Claudia Mannino, il deputato regionale Giorgio Ciaccio, il cancelliere Giovanni Scarpello, l’avvocato Francesco Menallo, candidato alle Comunali del 2012 e oggi fuori dal Movimento 5 Stelle. Sono già stati interrogati la deputata regionale Claudia La Rocca, che ha collaborato con i magistrati ricostruendo quanto accadde la notte del 3 aprile 2012, e poi Stefano Paradiso e Giuseppe Ippolito, già candidati nella lista incriminata.

Tags: ,

Commenti chiusi