| | 69 views |

Favara, tentato omidicio Nicotra: due nuovi indagati

Ci sono altri due nuovi indagati nella vicenda del tentato omicidio di Carmelo Nicotra, 35 enne, panettiere, colpito da diversi proiettili di Kalashnikov la  sera del 23 maggio 2017: si tratta dei favaresi Michelangelo Bellavia 30 anni e Francesco Di Benedetto di 28 anni. Bellavia, cognato del più noto Calogero Bellavia, già indagato in questo procedimento e figlio di Carmelo Bellavia, assassinato nel gennaio 2015, è accusato del tentato omicidio Nicotra e di detenzione aggravata di armi; Di Benedetto, dipendente di Calogero Bellavia, è accusato di detenzione aggravata di armi.

Nei giorni scorsi i due nuovi indagati sono stati convocati dalla Squadra Mobile di Agrigento, su mandato del procuratore aggiunto della DDA di Palermo Paolo Guido e dei sostituti Alessia Sinatra e Claudio Camilleri, insieme ad altri a sottoporsi a prelievo salivare per compararlo con i reperti biologici ritrovati sulla scena dell’agguato.

Per i due  favaresi  i punti di compatibilità sono stati ritenuti sufficientemente coincidenti, da qui la notifica dell’avviso di garanzia.

Gli  indagati, dunque, salgono a nove. Oltre i due nuovi, figurano i favaresi Calogero e Antonio Bellavia, 27 e 44 anni, Carmelo Vardaro, 39 anni e i fratelli Calogero ed Emanuela Ferraro. Quest’ultimo fu ucciso l’8 marzo scorso in via Diaz a Favara.

 

Lascia un commento