| | letto 166 volte |

Favara, Consiglio comunale infuocato. L’opposizione al sindaco Alba: “Dimettiti”

Consiglio comunale “rovente”, ieri sera, a Favara. Quasi tutta la seduta è stata caratterizzata dalla richieste della minoranza di chiarimenti circa le dichiarazioni fatte alcuni giorni fa dal sindaco Anna Alba alla convention del Movimento 5 Stelle su presunte “proposte indecenti” ricevute. Non è stato trattato alcun punto all’ordine del giorno e i consiglieri che via via si sono succeduti hanno chiesto un approfondimento sulla vicenda e le scuse del primo cittadino che, a loro dire, avrebbe leso la loro immagine. Duri gli attacchi ad Anna Alba la quale, da parte sua ha detto: “La corruzione di cui parlavo alla convention non ha nulla di penalmente perseguibile ma moralmente sì”, essendoci, per il primo cittadino, il tentativo di riaffermare vecchie logiche politiche. Anna Alba ha auspicato un clima più sereno. Clima che dopo l’intervento della Pentastellata in realtà si è surriscaldato con consiglieri che hanno minacciato di incatenarsi, qualcuno che ha annunciato querele e qualcuno che ha chiesto persino le dimissioni.

Commenti chiusi