| | letto 108 volte |

Favara, colpi di pistola e ferimento di un uomo davanti un bar: nuovi sviluppi

Un accertamento è stato disposto dal pm Andrea Maggioni per verificare se la ferita all’addome di un uomo di Favara, di 31 anni, sia compatibile o meno con un colpo di pistola. E’ lo sviluppo verificatosi nell’indagine circa il presunto ferimento del favarese di cui è accusato un empedoclino, Gaetano Volpe, 51 anni, pescatore di Porto Empedocle, finito in carcere per questo motivo nei giorni scorsi. La Procura vuole vederci chiaro e per questo chiede l’accertamento irripetibile. Una vicenda con tanti lati da chiarire. A partire dal fatto che la presunta vittima ha aspettato cinque giorni prima di denunciare il fatto, per finire all’arma utilizzata che ancora non è stata trovata. I fatti secondo quanto ricostruito sarebbero andati in questa modo: al culmine di una lite Gaetano Volpe ha tirato fuori la pistola, arma tenuta illegalmente, sparando e colpendo all’altezza destra dell’addome il favarese Angelo Sanfilippo. Il fatto è avvenuto la sera del 13 Aprile, in Via Agrigento, a Favara, in prossimità di un bar.

Tags: ,

Commenti chiusi