| | 70 views |

Falsi sinistri per truffare assicurazioni, 34 misure cautelari

Maxi operazione a Palermo nell’ambito dell’inchiesta a carico di un’organizzazione che avrebbe truffato le assicurazioni con falsi incidenti, ricorrendo perfino a gravissimi danni fisici come mutilazione degli arti e fratture a vittime compiacenti. Gli agenti della Squadra mobile di Palermo, la Guardia di finanza e la Polizia penitenziaria hanno notificato misure cautelari a 34 persone tra cui anche un avvocato palermitano che si sarebbe occupato della parte legale di molti dei falsi sinistri. Centinaia sono gli indagati a piede libero. Le operazioni di Polizia e Guardia di finanza, denominate in codice ‘Contra Fides’ e ‘Tantalo bis’, sono il prosieguo dell’inchiesta che già lo scorso anno ha determinato 11 arresti e ad una cinquantina di indagati. Gli attuali inquisiti rispondono, a vario titolo, di lesioni gravi, usura, estorsione, peculato, truffe assicurative e autoriciclaggio. I provvedimenti sono stati emessi dalla Procura di Palermo.

Lascia un commento