| | letto 88 volte |

Delegazione deputate PD incontrano delegazione associazione Nazionale guide turistiche

Delegazione deputate PD incontrano delegazione associazione Nazionale guide turistiche, servono norme in armonia con la legislazione europea ed in grado di valorizzare a pieno il ruolo strategico delle guide turistiche nel nostro Paese.

Le deputate Nazionali del PD , Maria Iacono, Flavia Piccoli Nardelli, Marina Berlinghieri, Sofia Amoddio e Mara Carocci hanno incontrato una delegazione dell’associazione Nazionale delle guide turistiche che, nella giornata di oggi, ha indetto una mobilitazione Nazionale ha seguito della sentenza del Tar Lazio che ha stravolto quanto stabilito dal Decreto emanato dal Ministero dei Beni Culturali in materia di esercizio della professione di guide turistiche in Italia .
In particolare, le deputate del Pd hanno espresso la loro piena disponibilità ad individuare un percorso normativo che consenta sia a livello comunitario, attraverso il coinvolgimento degli euro parlamentari del PD , sia a livello Nazionale, l’adozione di norme in grado di riconoscere pienamente la professione di “guida turistica” distinta per competenze e preparazione dalla figura dell’accompagnatore turistico .
La stessa Maria Iacono ha dichiarato, “è necessario che si cominci, immediatamente, a discutere di una nuova norma di riordino che deve necessariamente essere in linea con quanto stabilito dalla legislazione europea in materia , poggiare su criteri omogenei su tutto il territorio Nazionale e che sia in grado di dare effettiva dignità ad una professione strategica per un Paese come il Nostro che fonda buona parte della propria economia sulla fruizione dei Beni Culturali e sul turismo.”
“Nei prossimi giorni , “ ha aggiunto Maria Iacono “chiederemo al Ministro dei Beni culturali , On. Dario Franceschini , un incontro al fine di individuare tutti gli strumenti necessari ad affrontare il vuoto normativo creato dalla sentenza del Tar ed intervenire con strumenti normativi che vadano nella direzione di una nuova norma in grado di tutelare le competenze delle nostre guide ed impedire con controlli e sanzioni esemplari la diffusione dell’esercizio della professione stessa.”

Commenti chiusi