| | letto 70 volte |

Corruzione elettorale, 44 rinvii a giudizio

A Messina, al palazzo di giustizia, si è conclusa con 44 rinvii a giudizio l’udienza preliminare nell’ ambito dell’ inchiesta cosiddetta “Matassa” sulle infiltrazioni nelle attività economiche e nella politica. A processo anche il parlamentare Francantonio Genovese (nella foto), ex Partito Democratico transitato in Forza Italia, e il deputato regionale Francesco Rinaldi. per la parte dell’inchiesta che si occupa delle ultime campagne elettorali per le elezioni regionali del 2012 e per le politiche ed amministrative del 2013. A Genovese, Rinaldi, all’ex consigliere comunale Paolo David, a Baldassarre Giunti, Giuseppe e Cristina Picarella, gestore di strutture sanitarie, e all’imprenditore Paolo Siracusano, l’accusa contesta l’associazione “allo scopo di commettere una serie indeterminata di delitti di corruzione elettorale”. In particolare attraverso un sistema clientelare avrebbero “ostacolato il libero esercizio del diritto di voto agli elettori” in occasione delle elezioni regionali del 2012, delle politiche del 2013 e delle elezioni amministrative del giugno 2013, in cambio di somme di denaro, generi alimentari, assunzioni presso strutture sanitarie, e agevolazioni per il disbrigo di pratiche burocratiche”.

Tags: ,

Commenti chiusi