| | letto 85 volte |

Consegnati dal Libero Consorzio di Agrigento i progetti esecutivi per la sistemazione di alcune strade provinciali

Rispettando i tempi tecnici previsti, il Libero Consorzio Comunale di Agrigento ha consegnato al Dipartimento Regionale Infrastrutture e Mobilità i sei progetti esecutivi, redatti dai tecnici del Settore Infrastrutture Stradali del Libero Consorzio, relativi ad altrettante strade provinciali per le quali erano state emesse ordinanze di chiusura al transito. Positiva, dunque, la trasferta a Palermo del Commissario Straordinario dr. Giuseppe Marino, del direttore dell’Area Tecnica dr. Fabrizio Caruana e del funzionario tecnico responsabile del Settore Infrastrutture Stradali ing. Michelangelo Di Carlo, che ha consentito un’accelerazione dei tempi di emissione del decreto di finanziamento da parte della Regione Siciliana.
L’ex Provincia Regionale di Agrigento, peraltro, è stata l’unica, sino ad ora, tra le ex Province a presentare progetti esecutivi, dimostrando che, nonostante la difficile situazione finanziaria dell’Ente, i tecnici continuano a lavorare senza sosta per garantire la percorribilità delle vie di comunicazione interna, spesso le uniche tra comprensori caratterizzati da un notevole numero di attività imprenditoriali e da un flusso consistente di lavoratori e studenti pendolari.
Il decreto di finanziamento è atteso entro la fine del mese e riguarderà i seguenti interventi:
-          Lavori di eliminazione delle condizioni di pericolo per la riapertura al transito della  SP n.24-A Cammarata -Stazione Cammarata (ponte Giuri);
-          Intervento urgente sulle frane del corpo stradale lungo la SP n. 34 Bivio Tamburello-Bivona ai km 1+600, 7+600, 11+700 e 11+900;
-          Lavori di intervento urgente per il ripristino della transitabilità veicolare sulla SP n. 20-A Stazione Acquaviva-Casteltermini;
-          Lavori di eliminazione delle frane insistenti su tre strade provinciali che convergono sul Comune di Favara, e precisamente la SP n. 3B Favara-Bivio Crocca al km 3+600, SP n. 80 Baiata-Favara progressive km 0+500, 2+400 e 3+400, e la NC n. 7 Esa-Chimento dalla progressiva km 0+800 al km 1+800;
-          Lavori di eliminazione delle condizioni di pericolo per la riapertura al transito della SP n. 2 Bivio Piano Gatta-Montaperto-Giardina Gallotti;
-          Intervento urgente sulle frane esistenti al km 3+000, al km 4+150 e al km 4+300 della SP n. 26 B Tratto SS 189-San Giovanni Gemini.
Una volta emesso il decreto di finanziamento, sarà avviato immediatamente l’iter tecnico-amministrativo per bandire le relative gare di appalto.

Tags:

Commenti chiusi