| | letto 46 volte |

Concluso il premio Kaos a Racalmuto

Racalmuto, al Castello Chiaramonte, si è concluso Kaos, il festival itinerante dell’editoria, della legalità e dell’identità siciliana. Il Premio Kaos, intitolato all’editore indipendente Salvatore Coppola, è stato assegnato al romanzo “Malae Spinae” di Maria Letizia Balsamo e Daniele Catalano, edito da Lupo editore. Il Premio Kaos, istituito per Rita Atria, è stato assegnato a Daniela Crimì, preside del liceo Ninni Cassarà, e a Paolo Bianchini e Paola Rota, promotori del progetto Sos scuola. Il Premio gesti e parole di legalità è stato assegnato, da Felice Cavallaro, al giornalista e scrittore Attilio Bolzoni. Il premio Kaos solidale è stato conferito, dal sottosegretario Davide Faraone, a Maria Vincenza Bussi, ex dirigente dell’Istituto Romolo Capranica di Amatrice, e da Raffaelle Zarbo, dirigente dell’ufficio scolastico di Agrigento, a Maria Rita Pitoni, dirigente di un altro Istituto scolastico di Amatrice. La preside dell’Istituto comprensivo di Racalmuto intitolato a Sciascia, Rosa Pia Raimondi, ha assegnato il premio a Patrizia Palanca, responsabile del comprensorio scolastico di Acquasanta . Il sottosegretario Davide Farone ha premiato inoltre anche una dirigente che opera sul territorio locale, la preside dell’Istituto alberghiero Milena Siracusa. Poi, il riconoscimento intitolato al pittore racalmutese Giovanni Domenico Marchese è stato assegnato a Salvino Marrale. Il premio Kaos per la narrativa a Cetta Brancato per l’opera Zahara.

Tags:

Commenti chiusi