| | 1.701 views |

Che fatalità, giusto oggi il Parco pubblica le determine per la promozione pubblicitaria. Ecco i privilegiati di “Casa Parello”

A scanso di equivoci precisiamo che la nostra lotta per la trasparenza, fra tanti motivi che non sta a noi chiarire, riguarda quali criteri sono stati adottati nella distribuzione economica pubblicitaria per scegliere questo quotidiano on line e non un altro. Non entriamo nel merito se fra i quotidiani privilegiati (non spetta a noi) ne risultano alcuni ancora di più privilegiati; si passa da un importo di mille euro ad un altro di duecento; si tratterà di una valutazione del tutto “avveniristica” che solo il direttore del Parco Giuseppe Parello e il RUP della sagra (continuiamo a chiamarla così) Carmelo Bennardo conoscono, visto e considerato che tutti i quotidiani on line possono offrire lo stesso servizio ed in egual misura sono visibili in tutto il mondo.

Si chiede trasparenza e ci siamo rivolti agli organi preposti. Una richiesta di trasparenza che riguarda, fra le altre cose, un ipotetico “incasso” di 156 euro.

Una cosa è certa: questo giornale non è stato contattato da nessuno impiegato o dirigente del Parco, cosa che è stata fatta con i quotidiani beneficiari della pubblicità. Anzi, su suggerimento del RUP Carmelo Bennardo questo giornale ha scritto la proposta al Parco, allo stesso Bennardo ed al capo della segreteria del Parello. Nessuno ha risposto. Dobbiamo sottolineare che il suggerimento del Bennardo è avvenuto soltanto dopo una serie innumerevole di nostre richieste per conoscere le intenzioni del Parco intraprese sulla promozione pubblicitaria. Chi scappava a destra, chi a sinistra, chi non rispondeva. Noi li abbiamo rincorsi e alla fine abbiamo ottenuto quel: “Scrivete la proposta!!!”

Ieri, in altro articolo, abbiamo scritto di una nostra sempre più probabile appartenenza ad una lista nera, redatta da Parello e che ha colpito questo ed altri quotidiani on line. Infatti, sia il RUP Bennardo sia il dirigente che redige le determine ci hanno detto (balbettando) a chiare lettere e in tutte le salse: “Noi riceviamo solo ordini…” 

Ordini da chi? Chi c’è più in alto del RUP Carmelo Bennardo? Indovinate voi, gentili lettori, o indovino io?

RUP significa: Responsabile Unico del Procedimento; davvero un bel modo di essere il Responsabile Unico…

Ecco perchè abbiamo deciso di titolare questo articolo…”Casa Parello”.

In attesa di notizie dagli organi preposti ai quali ci siamo rivolti (a proposito, il nostro articolo di ieri è finito sulle pagine nazionali del sito “Osservatorio Anticorruzione”), abbiamo deciso di pubblicare le tabelle economiche per ogni quotidiano cartaceo, televisivo e on line.

Il tutto per rendere sempre più edotti i nostri gentili lettori.

N.B. Questo giornale ha sempre dato la possibilità a tutti di pubblicare commenti sorvolando spesse volte anche sull’identità dell’autore. Nell’articolo di ieri abbiamo ricevuto qualche commento assolutamente diffamatorio e pieno di insulti nei confronti di questo giornale e del sottoscritto. Non nascondiamo alcuna difficoltà a pubblicarne il contenuto (senza denunciare alcuno), ma a patto che l’autore non si celi vilmente e da meschino dietro nick name fasulli. 

3 Risposte per “Che fatalità, giusto oggi il Parco pubblica le determine per la promozione pubblicitaria. Ecco i privilegiati di “Casa Parello””

  1. MANLIO OTTAVIANO ha detto:

    Trasparenza?!?
    A colpi di Vetril !!!
    Direttore….u vitru ciampiatu é e ciampiatu resta.

  2. Bebbe ha detto:

    SVEGLIA agrigento, SVEGLIA

  3. philips ha detto:

    Non ti curare dei detti diffamatori, querela senza pietà, il fatto è, caro Lelio, che tu scrivendo la verità rompi i coglioni (scusate, ma quando ci vuole ci vuole) a qualcuno a cui prure il culetto. Ag Agrigento la festicciola ,paesana non ha più motivo di esistere, è bene eliminarla, spendere gli incassi del Parco per cose più utili, tipo la sistemazione delle strade, che non è più possibile circolare con grande pena per le sospensioni delle auto, e riqualificare il centro storico che ripreso e sistemato è semplicemente meraviglioso. Sarò di parte perchè ci sono nato e li sono cresciuto. Per ultimo dico al Parco da giurgintanu, è giusto che io , come tutti gli altri, per andare ai templi , cioè a casa mia, debbo pagare? a Parello la risposta che non arriverà.

Commenti chiusi