| | letto 151 volte |

Catania: 112 Numero Unico Europeo per l’Emergenza

20170504-150307.jpg

Catania: 112 Numero Unico Europeo per l’Emergenza
Grandi novità per la Regione Sicilia, che nei prossimi mesi, sarà la prima Regione del Sud ad introdurre il 112, numero unico per le chiamate d’emergenza, uguale per tutti gli Stati Europei. Il 112 avrà, infatti, la funzione di filtrare le chiamate e di smistarle, a secondo dell’oggetto dell’emergenza, alle esistenti Centrali di Polizia, Carabinieri, Vigili del Fuoco ed Emergenza Sanitaria 118.
Il Numero Unico Europeo 112 è stato introdotto con la direttiva 91/396/CEE, per rendere disponibile ai cittadini un numero di emergenza valido in tutti gli Stati membri. E’ attivo dal 1992 nella maggior parte dei Paesi dell’Unione europea, con l’eccezione di alcuni di essi nei quali è stato introdotto dal 1996.​
Visti i ritardi dell’Italia nel recepire la direttiva europea, la Commissione europea presentò nel 2007 ricorso contro l’Italia e ottenne nel 2009 la condanna dalla Corte di giustizia dell’Unione europea; nel 2010 Il servizio fu avviato sperimentalmente in alcune province della Lombardia ma, i giudici europei riconobbero l’inconsistenza delle misure sperimentali adottate dall’Italia e la continuata inadempienza nel recepire ed attuare la direttiva europea, minacciando oneri pesantissimi. Solo agli inizi del 2015, l’Italia adempie alla direttiva europea e con la Legge Regionale n. 23/2015 della Regione Lombardia si da operatività al numero d’emergenza del 112.
Il Protocollo d’intesa firmato a settembre del 2016 fra il Ministro dell’Interno e la Regione Siciliana ha consentito, infatti, di concretizzare quanto condiviso dalla Commissione Europea “Art. 75-bis – Disposizioni per favorire l’attuazione del numero di emergenza unico europeo”, in accordo con l’assessorato per la Salute della Regione Siciliana.
Nel nostro Paese, l’attivazione del Numero Unico Europeo sarà attivo entro il 2017 in Sicilia, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta, per estendersi successivamente a tutte le altre Regioni. Il servizio consentirà una maggiore rapidità degli interventi di soccorso, la razionalizzazione dei costi e delle risorse. Il servizio, inoltre, prevede l’accessibilità alle persone con disabilità e un servizio di risposta multilingue.
In Sicilia, saranno le province di Catania e Messina ad iniziare l’attivazione del numero unico d’emergenza 112 e immediatamente dopo seguiranno Siracusa e Ragusa.
Per la Sicilia Orientale è stata scelta l’Azienda Ospedaliera Cannizzaro di Catania come sede della “Centrale Unica d’Emergenza 112”; infatti in questi giorni sono state avviate delle riunioni nel corso delle quali sono state pianificate le ultime attività necessarie per l’avvio effettivo del servizio.

Commenti chiusi