| | 169 views |

Cancellieri e Di Maio all’ospedale di Agrigento

 

Secondo una recente indagine, la stragrande maggioranza dei siciliani, il 58%, rileva nell’Isola un peggioramento complessivo dei servizi della sanità pubblica negli ultimi 3 anni. E quasi 8 cittadini su 10 affermano di aver sostenuto nell’ultimo triennio, con risorse proprie, diversi costi per la salute, a causa delle lunghissime liste di attesa del Servizio Sanitario Nazionale. Moltissimi altri, a causa della crisi, hanno rinunciato alle visite o agli esami, e quindi a curarsi. Questa roba non è da Paese civile. 

 

Oggi sono ad Agrigento con Luigi Di Maio e assieme a lui andremo alle ore 12 al pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni di Dio, che proprio la settimana scorsa è stata al centro di uno scandalo denunciato da Assocare che ha pubblicato un reportage fotografico choc per testimoniarne il degrado e la situazione in cui sono costretti a convivere pazienti, medici, infermieri e personale Oss. 

 

Vogliamo vedere se la condizione è almeno tornata alla normalità e parlare con il personale ospedaliero delle esigenze degli operatori per una sanità che funziona, dove le persone non sono costrette ad aspettare anni, non devono dare fondo ai propri risparmi per le visite e non devono rinunciare a curarsi perchè non hanno i soldi”. 

 

Così sui social il candidato alla presidenza della Regione Siciliana per il Movimento 5 Stelle Giancarlo Cancelleri.

Commenti chiusi