| | letto 122 volte |

Augusta: Imprenditore evade il fisco per ottenere 5 Milioni di rimborso IVA

20170509-082522.jpg

La Guardia di Finanza, in seguito ad un controllo fiscale effettuato presso una società che opera nel polo petrolchimico di Augusta, ha denunciato alla Procura della Repubblica il rappresentante legale e la stessa società per dichiarazioni fraudolenti ed evasione fiscale volta ad ottenere rimborsi IVA per un valore di 5 milioni di euro.
Durante la fase dell’accertamento e dei relativi controlli, ai militari della Guardia di Finanza è apparso evidente l’enorme discrepanza tra la società che fattura 24 milioni di euro e l’inidoneità degli strumenti utilizzati per la realizzazione delle opere industriali. Inoltre, dall’analisi dei conti sono emersi flussi cospicui di denaro non utilizzati per l’acquisto di materie prime o prodotti semi lavorati tali da poter giustificare questi movimenti finanziari.
I militari dell’arma hanno così denunciato l’imprenditore per evasione fiscale negli anni 2013 e 2014.
Nello specifico, dai registri contabili si è scoperto un’evasione dell’Iva per circa 5,6 milioni di euro e dell’Ires per 3,4 milioni, sono stati constatati acquisti non deducibili per oltre 16,1 milioni e di recuperare a tassazione redditi per circa 670 mila euro e di Irap per 13 milioni.
L’enorme truffa ai danni dello Stato, secondo la Guardia di Finanza, era finalizzata ad ottenere l’indebito riconoscimento di un credito IVA di 5 milioni di euro, per il quale l’imprenditore aveva già chiesto all’Agenzia delle Entrate il relativo rimborso.

Commenti chiusi