| | 11 views |

Attaguile sulla delicata questione casa circondariale Arghillà

Il deputato nazionale Angelo Attaguile ha incontrato il sottosegretario alla Giustizia Cosimo Ferri per sottoporgli la delicata situazione della Casa circondariale di Arghillà di Reggio Calabria, sollevata con una nota dal Coordinamento Sindacale Penitenziario (Co.S.P.) nella quale si chiede il rinnovo del distacco degli agenti assegnati alla casa circondariale e l’ulteriore invio di un congruo numero di agenti penitenziari, da attingere dalle graduatorie nazionali, per far fronte alle gravi necessità e carenze della struttura calabrese. L’on. Angelo Attaguile, che è anche segretario della Commissione Nazionale Antimafia, ha recentemente visitato la Casa circondariale Arghillà assieme ai rappresentanti del Co.S.P. al fine si accertare personalmente e approfondire le carenze che investono la struttura, carenze che hanno risvolti anche in termini di sicurezza. Al termine dell’incontro col sottosegretario alla Giustizia, il deputato Angelo Attaguile si è detto pronto ad eventuali ulteriori iniziative “qualora il governo non dovesse tempestivamente provvedere a risolvere la delicata questione che investe la Casa circondariale di Arghillà, creando non poche insidie per la sicurezza e la salute degli agenti penitenziari che vi prestano servizio”.

Il documento del Co.S.P., a firma del segretario generale Domenico Mastrulli, è stato inviato al dott. Pietro Buffa, direttore generale del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, all’Ufficio delle Relazioni sindacali DAP della Polizia penitenziaria, al Provveditorato Regionale Calabria dell’Amministrazione Penitenziaria. A sostenere l’iniziativa del segretario generale Mastrulli ci sono il delegato nazionale Co.S.P. Calabria-Sicilia Luigi Barbera, e la coordinatrice sindacale regionale del Co.S.p. Mirella Ferrara.

Tags:

Commenti chiusi