| | 1.380 views |

Arrestato ai domiciliari l’imprenditore agrigentino Fabrizio La Gaipa

Il personale della Squadra Mobile di Agrigento ha arrestato ai domiciliari l’imprenditore agrigentino Fabrizio La Gaipa, 42 anni, candidato nelle ultime regionali con il Movimento 5stelle.

I poliziotti, capitanati da Giovanni Minardi, hanno eseguito un provvedimento eseguito dal Gip del Tribunale di Agrigento Carlo Cinque dopo una attività investigativa racchiusa in un rapporto giudiziario che metteva a nudo, grazie anche ad intercettazioni, una vicenda legata all’attività di imprenditore alberghiero (La Gaipa è il titolare dell’hotel Costazzurra di San Leone).

Le accuse nei confronti del La Gaipa sarebbero mosse da due suoi dipendenti che avrebbero denunciato di aver percepito stipendi diversi e inferiori rispetto a quanto indicato nella loro busta paga.

Nella stessa vicenda è coinvolto anche il fratello Salvatore, contitolare dell’hotel, al quale è stato disposto il divieto di dimora ad Agrigento.

 

L’ipotesi di reato è estorsione.

 

17 Risposte per “Arrestato ai domiciliari l’imprenditore agrigentino Fabrizio La Gaipa”

  1. salvatore ha detto:

    Premetto che sono un antipentastellato sin dagli albori, ma vorrei semplicemente dire al signor La Gaipa di cui ho dispiacere per l’accaduto e ai grillini ma per loro non mi dispiace che devono ben sapere e capire che in Italia spesso c’e bisogno di imbrogliare a costo di essere denunciati per poter sopravvivere. Percio ‘ dico che il La Gaipa non ha fatto altro di fare quello che fanno tutti o poco meno. L’errore suo semmai è stato schierarsi con chi pensa che fuori della sua persona non esiste onesta’. Questa gli e la fara ‘ pagare cara. Questo mestiere di grillino lo devono fare le “vergini ” se ne trovate.

    • ignazio ha detto:

      mi complimento con lei per l’impeccabile lezione di etica ed educazione civica! Troppo facile fare gli imprenditori col culo dei più bisognosi

      • salvatore ha detto:

        Non so cosa fa per portare avanti la Famiglia il signor Ignazio ma certamente non fara ‘ l’imprenditore. E come ho premesso io non sono un grillino ma ho semplicemente ho voluto esporre una mia opinione e non mi premetto di fare lezione di etica.

  2. Occhiodilince ha detto:

    Elio, solo l’80%, io invece dico il 99%.

    • emanuele ha detto:

      Perche’ l’ispettorato del lavoro non passa a setaccio tutti i negozi dentro i centri commerciali,dove si lavora per 600-800 euro al mese 7 giorni su 7 compresi i festivi.Perche’ non si demolisce questo sistema balordo di sfruttamento,molti negozi effettuano i bonifici ai dipendenti con la somma ridotta ,quindi e’ facile fare un controllo incrociato busta paga -bonifico.Cerchiamo di proteggere questa massa di giovani sfruttati da gente senza cuore.

  3. Luigi ha detto:

    Finalmente il M5S si è messo il bavaglio. No0n erano loro l’autorità morale? Ben gli sta visto che hanno accusato il centrodestra per la vicenda degli impresentabili. I Grillini sono peggio dei vecchi politici della Prima Repubblica. Ecco perché il centrodestra vincerà tutte le prossime elezioni.

  4. Gasparu ha detto:

    IMPRESENTABILI E PRESENTABILI!

  5. Angelo ha detto:

    Le presunte estorsioni a discapito di dipendenti che lavorano in alcune cooperative di disabili psichici ed altre sono evidenti, come da notizia appresa mesi addietro; oggi la notizia di altre presunte estorsioni sempre a danno di lavoratori del settore privato alberghiero che pur di lavorare, hanno sottostato a questi soprusi che, dopo con spirito di sacrificio hanno denunciato.
    Da queste denunce si evince che, stiamo incominciando a prendere coscienza del malaffare che alberga nel privato e quindi anche se, si perde il posto di lavoro, bisogna denunciare sempre, perché
    bisogna avere fiducia nella magistratura, solo così giorno dopo giorno, l’incresciosa situazione attuale potrà cambiare a beneficio dei nostri figli o nipoti.

  6. giorgio ha detto:

    Bene, allora, visto che La Gaipa è un imprenditore che come tanti abusa della sua posizione, anche se è presunto reo (fino al terzo grado di giudizio è infatti innocente), per evitare che il fatto sia strumentalizzato vista la sua esposizione politica, non facciamo nulla?
    Ho bene inteso???
    Per me va perseguito alla stregua degli altri imprenditori disonesti che, comunque, ritengo siano in minoranza.

  7. Giuseppe 71 ha detto:

    Togliendo gli statali (che cmq ne approfittano col precariato) io direi il 99% dei datori… Aggiungiamo ai lavoratori in nero o sottopagati tutti quelli che assumono fittiziamente mogli, figli e parenti vari x poi licenziarli una volta l’anno x fregarsi pure la disoccupazione!!!!!

  8. Ignazio ha detto:

    …ecco chi sono i pentastellati grillini! Onesta’ onesta’,

  9. giovanni ha detto:

    premetto che non sono un sostenitore dei 5 stelle, ma voglio semplicemente sottolineare a chi oggi strumentalizzarà questa notizia, che dalle nostre parti il fenomeno dei lavoratori nel settore privato da che mondo e mondo e nella stragrande maggioranza dei casi, subisce questo tipo di malcostume quasi fosse prassi normale,e spesso nel silenzio degli stessi nella consapevolezza che dalle nostre parti se perdi quel lavoro difficilmente ne trovi un’altro.e purtroppo i lavoratori che denunciano non sono eroi ma semplicemente nuovi disoccupati.

    • Elio ha detto:

      Sacro e Santa verità ad Agrigento per la stessa situazione dovrebbero arrestare 80% dei commercianti e dei vari settori lavorativi.

    • Francesco ha detto:

      Premessa doverosa, ma che nei cinque stelle manchi uno strumento di autocontrollo e di verifica delle candidature è ormai lampante…Di Maio e Dibba prima di fare selfie e scatti coi candidati farebbero meglio a informarsi…

    • Francesca ha detto:

      Confermo, ad Agrigento e’ norma utilizzare questo escamotage, che viene fuori solo dopo le denunce. Ma se non vi sono queste, il modus operandi non svanisce. Se la situazione oggi scoperta e’ vera, non si dovrebbero aspettare le denunce, ma fare esatti controlli, gli approfittatori ci sono e penso anche più titolati dell’indagato odierno.

  10. Alberto ha detto:

    Viva l’onesta dei 5 stelle

Lascia un commento