| | letto 172 volte |

“Arnone”, perquisizioni domiciliari tra studi e abitazione

Ad Agrigento, l’ avvocato Giuseppe Arnone, a seguito dell’ udienza di convalida, è stato scarcerato e trasferito ai domiciliari. In coincidenza con il trasferimento, la Procura e la Squadra Mobile hanno compiuto delle perquisizioni negli studi professionali di Arnone, in via Mazzini, dove è ristretto ai domiciliari, e in via Minerva, e poi nell’ abitazione di famiglia a San Leone. L’ attività di acquisizione avrebbe interessato, oltre che documenti, anche i computer. Ad Arnone è stato imposto il divieto di contatti personali, telefonici e telematici con soggetti che non siano appartenenti alla sua famiglia.

Commenti chiusi