| | letto 47 volte |

Approvazione amministrativa per il progetto di ristrutturazione dell’ospedale di Sciacca. Via libera per la gara d’appalto

Giunge al traguardo l’iter per l’intervento globale di adeguamento e ristrutturazione del presidio ospedaliero “Giovanni Paolo II di Sciacca”. Con il provvedimento deliberativo numero 1639 della seduta di ieri, giovedì 24 novembre, il progetto esecutivo di riqualificazione del nosocomio saccense ha ricevuto anche l’approvazione amministrativa e l’autorizzazione alla procedura di gara aperta ai sensi degli articoli 59 e 60 del Decreto legislativo numero 50 del 2016. A questo punto tutta la documentazione necessaria per poter procedere alla gara ad evidenza pubblica sarà immediatamente trasmessa all’Urega, l’Ufficio regionale per l’espletamento di gare per l’appalto di lavori pubblici. I lavori saranno affidati con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa così come stabilito dall’articolo 95 dello stesso Decreto legislativo.
Il progetto di riammodernamento e ristrutturazione del “Giovanni Paolo II” prevede un costo complessivo di 5.955.098 euro di cui 4.341.613 euro per lavori a base d’asta ed 1.613.485 euro per somme a disposizione dell’Amministrazione. L’investimento consentirà di apportare significative migliorie ad ambienti (un particolare riguardo sarà garantito al Pronto soccorso) ed impianti e di superare le criticità segnalate nel 2014, a pochi giorni dall’insediamento dell’attuale management aziendale, in occasione delle visite ispettive del N.A.S. del Comando dei Carabinieri per la tutela della salute di Palermo.
Nell’esprimere piena soddisfazione per l’approvazione dell’iter dei lavori per l’ospedale di Sciacca, il direttore generale dell’Asp di Agrigento, Salvatore Lucio Ficarra, sottolinea come l’intervento si allinei con i contenuti di rassicurazione espressi nel corso di una recente visita saccense dall’assessore alla salute Baldo Gucciardi in merito, non solo alle smentite circa un ridimensionamento del presidio, ma anche alla messa in opera di una serie di azioni di rilancio della struttura.
Peraltro, sempre con un provvedimento deliberativo del 24 novembre, la Direzione strategica Asp ha deliberato l’affidamento dei lavori per la manutenzione straordinaria di tutti gli impianti elevatori aziendali, parecchi dei quali insistono proprio all’interno dell’ospedale di Sciacca.

Giunge al traguardo l’iter per l’intervento globale di adeguamento e ristrutturazione del presidio ospedaliero “Giovanni Paolo II di Sciacca”. Con il provvedimento deliberativo numero 1639 della seduta di ieri, giovedì 24 novembre, il progetto esecutivo di riqualificazione del nosocomio saccense ha ricevuto anche l’approvazione amministrativa e l’autorizzazione alla procedura di gara aperta ai sensi degli articoli 59 e 60 del Decreto legislativo numero 50 del 2016. A questo punto tutta la documentazione necessaria per poter procedere alla gara ad evidenza pubblica sarà immediatamente trasmessa all’Urega, l’Ufficio regionale per l’espletamento di gare per l’appalto di lavori pubblici. I lavori saranno affidati con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa così come stabilito dall’articolo 95 dello stesso Decreto legislativo. Il progetto di riammodernamento e ristrutturazione del “Giovanni Paolo II” prevede un costo complessivo di 5.955.098 euro di cui 4.341.613 euro per lavori a base d’asta ed 1.613.485 euro per somme a disposizione dell’Amministrazione. L’investimento consentirà di apportare significative migliorie ad ambienti (un particolare riguardo sarà garantito al Pronto soccorso) ed impianti e di superare le criticità segnalate nel 2014, a pochi giorni dall’insediamento dell’attuale management aziendale, in occasione delle visite ispettive del N.A.S. del Comando dei Carabinieri per la tutela della salute di Palermo. Nell’esprimere piena soddisfazione per l’approvazione dell’iter dei lavori per l’ospedale di Sciacca, il direttore generale dell’Asp di Agrigento, Salvatore Lucio Ficarra, sottolinea come l’intervento si allinei con i contenuti di rassicurazione espressi nel corso di una recente visita saccense dall’assessore alla salute Baldo Gucciardi in merito, non solo alle smentite circa un ridimensionamento del presidio, ma anche alla messa in opera di una serie di azioni di rilancio della struttura.Peraltro, sempre con un provvedimento deliberativo del 24 novembre, la Direzione strategica Asp ha deliberato l’affidamento dei lavori per la manutenzione straordinaria di tutti gli impianti elevatori aziendali, parecchi dei quali insistono proprio all’interno dell’ospedale di Sciacca.

Tags:

Commenti chiusi