| | letto 69 volte |

AKRAGAS: TRASFERTA A COSENZA PER ALLONTANARSI DALLA ZONA PLAYOUT

Una trasferta delicata ma in cui è obbligatorio fare punti. È quello che attende l’Akragas sabato 23 aprile alle 18,30 nella casa del temibile Cosenza, sesto in classifica e in piena zona playoff. I ragazzi del mister Di Napoli affronteranno uno snodo cruciale delle stagione per cercare di mantenersi fuori dalle posizioni che valgono i playout, attualmente distanti appena un punto. Sarà un turno decisivo anche per le avversarie dei “Giganti”, alle prese con una serie di scontri diretti: Melfi-Taranto e Vibonese-Catanzaro i più importanti.
L’ultima di campionato ha regalato tre punti fondamentali ai biancazzurri e ha dato un’enorme spinta alle speranze di mantenere la categoria anche nella prossima stagione. Grazie al gol dell’attaccante Klaric nella ripresa è arrivato il successo su una Casertana ormai tranquilla a metà classifica. Una partita combattuta in cui i ragazzi di Di Napoli sono partiti forte con le conclusioni pericolose di Salvemini e Sepe, per poi subire il ritorno dei rossoblu, pericolosi con Ciullo sul finire della prima frazione.
Nel secondo tempo è ancora l’Akragas a partire forte e a sbloccare il risultato: cross di Coppola in area e rete di ginocchio di Klaric al minuto 53. Dopo il gol del vantaggio una serie di emozionanti ribaltamenti di fronte con occasioni sprecate da entrambe le squadre e con il miracolo del portiere Pane a mantenere il punteggio sull’1 a 0.
Per l’Akragas è un successo fondamentale in chiave salvezza, alla luce della sconfitta della domenica precedente contro la Paganese e dell’impegno imminente contro il fortissimo Cosenza. Una gara in cui i bookmakers di BetStars danno i biancazzurri leggermente sfavoriti ma pronti a ribaltare il risultato. Risultato che, se fosse positivo, porterebbe definitivamente la squadra a distanza di sicurezza dalla zona playout.
L’Akragas ha mostrato ancora una volta di credere nella salvezza e ha saputo mettere in campo ogni stilla di energia per portare a casa i tre punti. L’1 a 0 contro la Casertana, che bissa il risultato positivo dell’andata sempre per 1 a 0, rappresenta la nona vittoria in questo campionato per gli agrigentini e dimostra come la squadra di Di Napoli sia una vera e propria bestia nera per i rossoblù. È stato molto importante agguantare tre punti in una giornata in cui tutti i team impegnati nella lotta per non retrocedere, Taranto escluso, hanno mosso la loro classifica: vittorie per Melfi, Catanzaro e Monopoli e pareggio per la Vibonese.
Dopo il difficile impegno con il Cosenza di domenica 23 aprile, il calendario dell’Akragas prevede gli incontri contro una Juve Stabia impegnata nella lotta playoff in casa e lo scontro con il Monopoli in trasferta nell’ultima giornata. La sfida decisiva per scongiurare l’ingresso nei playout potrebbe giocarsi proprio nell’ultima di campionato.
Contro il Cosenza l’allenatore dei “Giganti” dovrebbe riproporre la stessa formazione vittoriosa nell’ultimo turno. Tra i pali il sempre positivo Pane, mentre a difendere la sua porta ci sarà il trio di centrali composto da Mileto, Riggio e Cazè da Silva. Diga di centrocampo a cinque in cui giostreranno Coppola, Pezzella, Sepe, Rotulo e Longo. In attacco spazio alla coppia composta da Klaric, match winner contro la Casertana e da Salvemini, sempre pericoloso con le sue incursioni. Ancora assenti per infortunio Cochis e Bramati.

Tags:

Commenti chiusi