| | 37 views |

Akragas, presi il portiere Vono e l’attaccante Parigi

La Società Akragas Città dei Templi comunica di aver tesserato altri due giocatori per la stagione 2017/18. Si tratta del portiere Alessandro Vono, classe 1988, dal Livorno e dell’attaccante Giacomo Parigi, classe 1996, dall’Atalanta con la formula del prestito gratuito, che hanno posato con la nuova maglia insieme al presidente Silvio Alessi.

I due calciatori hanno già sostenuto le visite mediche e sono da alcuni giorni a disposizione di mister Di Napoli e del suo staff.

Il portiere Alessandro Vono, nato a Torino, ha già difeso la porta dell’Akragas nella stagione 2015/2016 in Lega Pro.

Il centravanti Giacomo Parigi, nato ad Arezzo, è cresciuto nel settore giovanile dell’Atalanta e nella scorsa stagione ha indossato le maglie del Cosenza e del Forlì.

3 Risposte per “Akragas, presi il portiere Vono e l’attaccante Parigi”

  1. tifoso vero ha detto:

    siamo arrivati chi prende i giocatori quali e a che prezzo 97 o 98 senza che prendono soldini capisco che vengono da squadre maggiore sperando che almeno sanno farli e prendere qualche soldo e mister un euro cosa vuole fare si dimette fra poco insieme a suo fido direttore in 2 ani sie dimesso più lui che il governo pero vuole comandare sempre lui e dettare legge a fatto perdere la faccia alla città mettendo gente calcisticamente inesperta e inadeguata pero gli riferiscono tutto quello che lui vuole sapere il calcio e un altra cosa esca allo scoperto mister un euro a fallito x colpa sua mettendo gente sbagliata in posti nevralgici e mettendo da parte chi veramente vuole bene al AKRAGAS senza avere pretese delle poltrone ad AGRIGENTO ce gente che sa fare calcio benissimo e la dimostrato si parlava di catalano come allenatore della berretti a titolo gratuito lo sponsorizzava di napoli ora non se ne parla più cosa ce sotto anche lui fuori ad AGRIGENTO diventano tutti fenomeni illustri conosciuti diventano fenomeni del calcio vergogna ognuno deve fare quello che gli compete come dice il nuovo direttore il mister a convinto giavarini con il progetto giovani come da intervista fatta senza questo progetto non avrebbe fatto niente allora sono tutti d accordo non ci sono scuse x nessuno non credo a tutto questo ma un colpevole bisogna trovarlo che barzellette il direttore non dice che senza caponetto alessi e quelli della minoranza e i tifosi e sponsor AGRIGENTINI la squadra non si scriveva o la carica gli a dato alla testa comanda lui con il54 x 100 gli altri con il 46 x 100 devono solo subire spero che ALESSI lo lasci solo ed esca pure lupo persona x bene restano solo mister un euro il direttore e il dottore licateseeeeeee cosi possono giocare pure con le maglie gialloblu ma fuori agrigento

  2. giurgintanu vero ha detto:

    quannu scinni u licatisiiiiiiiiiiiiiii cosi lo accogliano come merita con cori chi non salta Licateseeeeeeeeeeee E poi lo stesso x bonvisuto e il direttore chi non salta licateseeeeeeeeeeee E ma al nostro grido salterà il direttore o il padrone lo manderà a casaaaaaaaaaaaaaaaaa licateseeeeeeeeeeee la senti questa voce chi non salta licateseeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee E arnuzzo salterà

  3. giurgintanu vero ha detto:

    ma chi prende i giocatori non ce nessun direttore sportivo al meno che non fa tutto il nuovo direttore generale uomo di fiducia di giavarini siamo arrivati solo lo monaco poteva fare questo oggi invece scopriamo che ce ne un altro che fine a fatto l altro uomo di fiducia del licatese giavarini arnuzzo mai visto ad agrigento klaric dove l atro giocatore che doveva portare e andato ad altra squadra in compenso ce bonvisuto uomo sempre licatese che a offeso tutta agrigento ma e uomo di giavarini mentre gli agrigentini fuori giocatori di l anno scorso tutti andati via e nessun ritorno parliamo di professionismo ma non ce neanche una figura l unica persona x bene e lupo il resto solo improvvisazione ad oggi povera akragas e nessuno può dare colpa a gli altri si erano avvicinati i vecchi dirigenti e pure sponsor e tifosi ma l anno fatto scappare tutti pure la trattativa faranno fallire e cosi assisteremo di nuovo alla solita frase non metto più soldi solo questo può dire il licatese ma tanto il nuovo direttore generale risolve tutto ormai fa tutto lui prende personale giocatori neanche più alessi parla x che abbiamo il nuovo << lomonaco mi perdoni << della situazione ne vedremo delle belle

Commenti chiusi