| | 130 views |

Agrigento, voragine irrisolta

Ad Agrigento ormai da settimane, in contrada San Michele, esattamente innanzi al supermercato Eurospin, giace una profonda voragine mortale lungo la strada da e verso l’ospedale. Sul posto, tempo addietro, è stato compiuto un sopralluogo congiunto da parte di diversi signori che poi, anziché provvedere a rimediare con una colata di cemento e bitume, hanno ritenuto opportuno montare una transenna, peraltro buia durante la notte, ritenendo così di avere adempiuto al proprio compito lautamente pagato ogni fine mese dai cittadini contribuenti agrigentini. E’ forse necessaria una conferenza di servizi? Un progetto? La trafila burocratica e tecnica per accedere a fondi comunitari? L’accordo quadro, il patto per il sud, la protezione civile, l’ufficio di qui e la direzione di là? La voragine mortale attende una colata di cemento e di bitume, prima del morto. Ad Agrigento la storia, anche recente, non ha insegnato nulla.

Commenti chiusi