| | letto 97 volte |

Agrigento, Burgio invoca la scarerazione

Ad Agrigento, la difesa dell’ imprenditore agrigentino Giuseppe Burgio, 52 anni, arrestato dalla Guardia di Finanza e dalla Procura della Repubblica lo scorso 28 ottobre per bancarotta fraudolenta, ha proposto la scarcerazione dell’ indagato ritenendo che non ricorra il pericolo di inquinamento delle prove. E’ atteso il pronunciamento nel merito da parte dei giudici competenti. Il procuratore di Agrigento, Luigi Patronaggio,  ha sottolineato in conferenza che l’importo complessivo della bancarotta contestata a Burgio è di 50 milioni di euro, sottratti ai creditori, e che 13 milioni di euro sono stati distratti illecitamente, provocando una grave turbativa economica e sociale, peraltro spesso favorita dal comportamento compiacente di alcune banche.

Tags: ,

Commenti chiusi