| | letto 222 volte |

Agrigento, bancarotta fraudolenta: Giuseppe Burgio esce dall’isolamento e va con gli altri detenuti

Giuseppe Burgio, 51 anni, imprenditore di Agrigento, arrestato perchè coinvolto, secondo le accuse, in una vicenda di bancarotta fraudolenta, alcuni mesi addietro, dopo sette mesi di isolamento in una cella del carcere di Contrada Petrusa, è stato trasferito in altro reparto dove potrà convivere con gli altri detenuti. Lo ha disposto il direttore della struttura penitenziaria agrigentina. Burgio starà con altri carcerati che scontano pene per reati non violenti. Giuseppe Burgio, lo ricordiamo. è stato arrestato lo scorso novembre nell’ambito dell’operazione “Discount” perchè ritenuto responsabile di bancarotta fraudolenta per un importo complessivo di 50 milioni di euro. Una quarantina le persone indagate nella vicenda che che ha portato in carcere l’ex “re dei supermercati”. Quindici di questi indagati sarebbero riconducibili alla Unicredit di Agrigento.

Commenti chiusi