| | letto 67 volte |

Agrigento, “Sono pericolosi per la sicurezza pubblica”: la Polizia dispone provvedimenti

L’Ufficio Misure di Prevenzione della Divisione Polizia Anticrimine della Questura ha applicato i seguenti provvedimenti di competenza del Questore di Agrigento a soggetti ritenuti pericolosi per la sicurezza pubblica.In particolare, sono stati applicati i seguenti provvedimenti:

AVVISI ORALIai sensi dell’art. 3 del D. L.vo 159/2011, con il quale il Questore di Agrigento avvisa il destinatario dell’esistenza di indizi precisi sulla sua condotta illecita e lo invita a tenere un comportamento conforme alla legge.

S.G., classe 1987, abitante a Canicatti’, con precedenti per: rapina in concorso, furto aggravato in concorso, porto di armi, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, tentato omicidio;

S-V.P., classe 1968, abitante a Ravanusa, con precedenti per: minaccia, molestie, maltrattamenti, lesioni personali;

C.F., classe 1963, abitante a Cammarata, con precedenti per: falsità ideologica, indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato, minaccia, insolvenza fraudolenta, violenza privata, tentata estorsione, furto aggravato;

R.L., classe 1997, abitante a Santa Margherita Belice, con precedenti per: truffa, insolvenza fraudolenta, invasione di edifici, lesioni personali, ingiuria, minaccia, calunnia, truffa, furto e indebito utilizzo di carte di credito;

I.C, classe 1975, abitante a Licata, con precedenti per: violazione di domicilio, estorsione, danneggiamento, spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti, porto di armi, ricettazione ;

P.C., classe 1973, abitante a Ribera, con precedenti per: maltrattamenti in famiglia, minaccia, danneggiamento, porto di armi atti ad offendere;

B.V., classe 1975, abitante a Canicattì, con precedenti per: occupazione abusiva di immobile, furto aggravato, sequestro di persona, rapina, lesioni personali, ricettazione;

N.G., classe 1979, abitante a Palma di Montechiaro, con precedenti per: furto aggravato, minaccia aggravata, percosse, ingiuria, estorsione, oltraggio a P.U., ricettazione;

C.O.C., classe 1990, abitante a Canicattì, con precedenti per: ricettazione, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti;

L.A., classe 1984, abitante a Canicattì, con precedenti per: furto con strappo, rapina.

Foglio di Via Obbligatorioai sensi dell’Art. 2 del D. L.vo 159/2011, che impone l’ordine di rimpatrio nel comune di residenza ed il contestuale divieto di ritorno nel comune dal quale è stato allontanato, senza la preventiva autorizzazione

In data 30.11.2016 è stato applicato il F.V.O. dal medesimo territorio  per il periodo di anni 3 a: G.I, classe 1977 e B.A., classe 1999, abitanti nel Comune di Canicattì, rendendosi responsabili in tale luogo del reato di furto aggravato;

In data 02.12.2016 è stato applicato il F.V.O. dal medesimo territorio  per il periodo di anni 3 a: B.F., classe 1979 e T.I., classe 1975 senza fissa dimora, rendendosi responsabili in tale luogo del reato di accattonaggio;

In data 17.11.2016 è stato applicato il F.V.O. dal medesimo territorio  per il periodo di anni 3 a: G.D.J., classe 1981, abitante a Sambuca di Sicilia, rendendosi responsabile in tale luogo dei reati di furto in abitazione e porto di armi;

In data 05.11.2016 è stato applicato il F.V.O. dal medesimo territorio  per il periodo di anni 3 a: L.S., classe 1996 abitante a Catania, rendendosi responsabile in tale luogo del reato di tentato furto in abitazione;

In data 29.01.2017 è stato applicato il F.V.O. dal medesimo territorio  per il periodo di anni 3 a: S.A., classe 1992 e R.G., classe 1996, abitanti nel Comune di Sciacca, rendendosi responsabili delle violazioni art.347 c.p.p. e art. 75 DPR 309/90.

Tags: ,

Commenti chiusi