| | 280 views |

Ad Agrigento 412 a.C.: il trionfo di Esseneto

Torna il prossimo 6 e 7 ottobre alla Valle dei Templi l’evento di rievocazione storica che ha registrato oltre 13mila presenze durante la scorsa primavera, per far rivivere ad Agrigento la sua storia.

Quest’anno la manifestazione farà rivivere il 412 a.C.: il trionfo di Esseneto, atleta di Akragas e campione ai giochi olimpici. L’iniziativa, promossa dal Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi e patrocinata dall’Assessorato regionale dei Beni Culturali e dell’Identità siciliana, dall’Assessorato all’Istruzione e alla Formazione professionale e dal Comune di Agrigento, è ideata dagli archeologi dell’associazione Pastactivity: Laura Danile, Giovanni Virruso e Zelia Di Giuseppe, affiancati dal direttore artistico Andrea Moretti, della moroeventi.com, con la collaborazione delle associazioni culturali «Figli del Sole», «Simmachìa Ellenon», «Legio XV Apollinaris» e «The Phoenicians».

Saranno due giorni interamente dedicati alla divulgazione della storia, con dimostrazioni e laboratori tematici, che consentiranno di rivivere l’atmosfera che si respirava ad Akragas nel V secolo a.C., quando il campione olimpico Esseneto tornava vincitore in città. L’atleta s’impose per due Olimpiadi consecutive nella corsa dello “Stadion”, gara di velocità fra le più importanti dell’epoca, tanto che la città gli tributò un ingresso trionfale.

Lungo la Via Sacra della Valle dei Templi i visitatori saranno trasportati nel 412 a.C. e diventeranno protagonisti attivi di uno storico momento di festa. Visiteranno gli accampamenti per scoprire i vari aspetti della vita quotidiana di Akragas, come la cucina, il simposio, l’artigianato, potranno assistere agli allenamenti, conoscere e cimentarsi in discipline sportive insolite, riproposte con abiti e attrezzi dell’epoca. La rievocazione del trionfo di Esseneto permetterà a studenti, famiglie e visitatori di tutte le età di fare un viaggio nel tempo per assistere ai giochi olimpici, uno dei momenti culturali più importanti nel mondo classico.

In Italia, la didattica applicata all’archeologia ha iniziato a diffondersi solo da pochi anni e anche in Sicilia si sta lentamente inserendo nei contesti culturali, mentre la rievocazione storica continua ad essere quasi del tutto assente. Agrigento è la prima città siciliana che, grazie all’associazione Pastactivity, sta portando avanti un progetto di rievocazione storica e living history, utile a favorire la riappropriazione del patrimonio storico e culturale del territorio da parte di un ampio pubblico di partecipanti.

Commenti chiusi