| | letto 49 volte |

Acquisto e Plicato Uil Agrigento: “i forestali non possono essere merce elettorale, sì alla riforma e al riordino del settore, questo governo e parlamento a oggi sono inadeguati”

La UILA – UIL di Agrigento con Gero Acquisto e Peppe Plicato interviene sulla difficile situazione del settore forestale in provincia di Agrigento e fa chiarezza dopo la ridda di voci e di promesse incontrollate che qualcuno continua ad agitare, dimenticando di dire che i lavoratori stagionali, (78sti/101sti/151sti), devono ancora percepire le mensilità di dicembre 2016.
“E’ chiaro che questa situazione va sanata subito per evitare tensioni sociali e lo stato di forte crisi economica dei lavoratori. Purtroppo il governo regionale sta soltanto illudendo i lavoratori attraverso questa finanziaria bis che a oggi non solo è stata rinviata, ma non ha né testa, né coda, in quanto eventuali aumenti delle giornate lavorative a cui si fa riferimento non trovano ad ora le rispettive coperture finanziarie. Per questi motivi la Uila di Agrigento insisterà nell’azione di sensibilizzazione per chiudere la vertenza del salario arretrato, altrimenti sarà costretta ad azioni di piazza, perché il livello dei ritardi degli uffici regionali centrali non è più giustificabile. Infatti i lavoratori sono in emergenza economica e di salario, il tutto mette a repentaglio la serenità dei lavoratori e delle rispettive famiglie. La riforma e il riordino del settore e della filiera va fatta nei tempi giusti con il confronto con le parti sociali e non con provvedimenti della politica regionale che ha dimostrato a tutti i livelli finora nessuna credibilità nel mettere in campo una riforma seria, condivisa e di svolta per la filiera, i servizi e i lavoratori.”

Acquisto e Plicato Uil Agrigento: “i forestali non possono essere merce elettorale, sì alla riforma e al riordino del settore, questo governo e parlamento a oggi sono inadeguati”
La UILA – UIL di Agrigento con Gero Acquisto e Peppe Plicato interviene sulla difficile situazione del settore forestale in provincia di Agrigento e fa chiarezza dopo la ridda di voci e di promesse incontrollate che qualcuno continua ad agitare, dimenticando di dire che i lavoratori stagionali, (78sti/101sti/151sti), devono ancora percepire le mensilità di dicembre 2016.“E’ chiaro che questa situazione va sanata subito per evitare tensioni sociali e lo stato di forte crisi economica dei lavoratori. Purtroppo il governo regionale sta soltanto illudendo i lavoratori attraverso questa finanziaria bis che a oggi non solo è stata rinviata, ma non ha né testa, né coda, in quanto eventuali aumenti delle giornate lavorative a cui si fa riferimento non trovano ad ora le rispettive coperture finanziarie. Per questi motivi la Uila di Agrigento insisterà nell’azione di sensibilizzazione per chiudere la vertenza del salario arretrato, altrimenti sarà costretta ad azioni di piazza, perché il livello dei ritardi degli uffici regionali centrali non è più giustificabile. Infatti i lavoratori sono in emergenza economica e di salario, il tutto mette a repentaglio la serenità dei lavoratori e delle rispettive famiglie. La riforma e il riordino del settore e della filiera va fatta nei tempi giusti con il confronto con le parti sociali e non con provvedimenti della politica regionale che ha dimostrato a tutti i livelli finora nessuna credibilità nel mettere in campo una riforma seria, condivisa e di svolta per la filiera, i servizi e i lavoratori.”

Tags: , ,

Commenti chiusi