| | 16 views |

Accesso al credito Crias, pressing della Cna alla Regione: torna operativo l’Ufficio di Agrigento

Comunicato Stampa

“Una battaglia vinta. La competenza territoriale per la presentazione e la valutazione delle istanze di finanziamento relative alle linee di credito Crias, legate all’ Esercizio e alle Scorte, è tornata alla sede di Agrigento”. Il pressing e il lavoro della Cna di Agrigento hanno prodotto i loro frutti: i vertici della Cassa Regionale hanno deciso, infatti, di riattivare il prezioso servizio nella città dei templi, il cui responsabile provinciale è Piero Tortorici. “Quel corto circuito, innescato bruscamente oltre un anno e mezzo fa, trova oggi la sua naturale soluzione – affermano con soddisfazione il Segretario e il Presidente della Confederazione Agrigentina, Piero Giglione e Mimmo Randisi  che ieri hanno incontrato, per una rinnovata attività di collaborazione, il direttore provinciale della Crias. “Sono stati francamente 18 mesi di disagi e inconvenienti per l’intero tessuto produttivo del nostro territorio – evidenziano ancora i due –  l’accesso al credito Crias ha subito, infatti, una inevitabile e sensibile flessione, dal momento che, durante tutto questo periodo, le  imprese e gli artigiani agrigentini hanno avuto come interlocutore soltanto l’Ufficio di Palermo. Adesso finalmente – sottolineano Giglione e Randisi –  il ritorno al passato, che premia anche gli sforzi e l’attività di intermediazione della Cna presso la Regione, nell’interesse dei nostri Associati, i quali, senza dovere sobbarcarsi lunghe trasferte nel capoluogo siciliano, con conseguente allontanamento dal posto di lavoro, potranno, senza tanti ostacoli logistici, avviare l’iter per beneficiare di eventuali linee di credito a tasso straordinariamente agevolato. E non solo, questa novità, appena riconquistata, permetterà alle pratiche del territorio di essere incamerate e lavorate celermente in sede, dove verrà pure elaborata la proposta di firma per l’erogazione del finanziamento. Insomma si accorciano notevolmente i tempi, tenuto conto che la gestione di tutte queste dinamiche confluivano prima nella sede Crias di Palermo”.

Tags: ,

Commenti chiusi