| | letto 75 volte |

A Petrusa come per il G7

Dopo il sit-in di protesa lungo il viadotto Petrusa, chiuso ormai da sei mesi, al mattino di oggi i sindacati, i cittadini, le associazioni e la politica locale, si sono ritrovati davanti la Prefettura di Agrigento, per consegnare una lettera al Prefetto Nicola Diomede e chiedere un intervento urgente affinché si possano eseguire i lavori con le stesse modalità e tempistica utilizzata per le opere realizzate in occasione del prossimo G7 che si svolgerà a Taormina. E ciò, eventualmente, anche attraverso una richiesta di intervento della forza di pronto intervento per le pubbliche calamità.

Anas aveva assicurato che in 15 giorni tutto sarebbe tornato alla normalità ma ancora oggi non ci sono risposte certe sul ripristino della viabilità, a fronte di gravissimi disagi per quanti, residenti e lavoratori pendolari, devono spostarsi da Favara verso il capoluogo.
Hanno partecipato all’incontro anche la Confcommercio di Agrigento, e alcuni consiglieri comunali dei Comuni interessati, tra cui Marco Vullo e Marcella Carlisi.

Fonte Teleacras

Commenti chiusi