| | letto 48 volte |

1 milione di euro per il centro storico

“Ammontano complessivamente ad un milione di euro i finanziamenti per il rifacimento delle facciate degli edifici del centro storico di Girgenti. Il centro storico recupererà la sua bellezza e, poiché sta crescendo da parte di privati e imprese la volontà di investire per il recupero di immobili, abbiamo sviluppato iniziative per reperire ulteriori risorse e ampliare il plafond disponibile e contribuire al recupero di tutta Girgenti”. Il sindaco Calogero Firetto ricorda come “tante altre volte erano state messe a disposizione dallo Stato o dalla Regione risorse per i centri storici e, in un caso in particolare, con la Legge per Agrigento non si ebbe il senso di responsabilità di sfruttare quell’opportunità. Oggi le sensibilità dei cittadini e dell’amministrazione per il centro storico sono più mature e questa coincidenza favorisce i processi di cambiamento. Abbiamo saputo centrare il bersaglio attivando gli uffici e cinquecentomila euro sono in arrivo dalla Regione e altri 500 mila sono stati ricavati dal progetto Girgenti”.  I cittadini, in base alla determinazione dirigenziale del luglio scorso  potranno presentare i loro progetti e ottenere il finanziamento  del 50 per cento della spesa fino a un massimo di 15 mila euro. In graduatoria avranno premialità in più i progetti di immobili  finalizzati a strutture ricettive, di ristoro, commerciali o artigianali, e quelli ad uso residenziale nell’ottica di una rivitalizzazione ulteriore del centro storico. Premialità anche per gli immobili prossimi ad edifici di interesse storico – architettonico e per quelli che prevedono il totale recupero dell’immobile.  “Stiamo rimediando, amministrazione e cittadini, ai danni del passato che hanno determinato un’immagine disordinata e, a tratti, davvero brutta della città,  oscurando il fascino austero della nostra Girgenti. Con gli interventi strutturali e di servizi, previsti dal “progetto Girgenti” e dell’Agenda Urbana”, Agrigento sarà più bella da vivere per residenti e turisti.

Tags:

Commenti chiusi